Trasferta massacrante per i Molotov

By novembre 21, 2010News

Over the weekend of 13-14 November, the boys of Floorball Club traveled from Milan to Rome to meet the strong teams of L’Aquila and Rome.

The team went on the field with two lines, determined to do well despite the prediction statistics were absolutely against it.

On Saturday evening the match was all uphill, both for the technical superiority of the opponents, and for the still present difficulty in keeping the correct position on the field.

Thefinal score is 18-4 for L’Aquila, a bit heavy but fundamentally correct.

The 4 goals have been scored by Steffen Fuglerud. The first one on his own, the second one assisted by Federico De Carlo and the last two on the decisive pass of Giorgio Rambaldi.

In the morning instead of Sunday adversaries are the Roma Viking.

Usual two lines of movement, used to suffering in the camp. In this case, however the game really hard over the Romans led the team to lose two valuable elements, Syracuse and Andrea Andrea Capra, victims of knee injuries.

The war report at the end of 60 minutes says 17-2 for Roma Viking. The first goal was scored by the Molotov usually unattainable Steffen, to assist the captain Rambaldi. The second one by Federico De Carlo, after a superb ride from defense to the opponent’s netl.

It’s clear that the team still has much work to do to achieve acceptable results, but considering the logistical difficulties (few players and few areas in which practice on Big Field) we should try to see the glass half full, and try to take a step at a time.Nel week end del 13-14 novembre, i ragazzi del Floorball Club Milano hanno viaggiato fino a Roma per incontrare le forti squadre di L’Aquila e Roma.

La squadra si è presentata con due linee, determinata a fare bene nonostante le previsione statistiche fossero assolutamente contro.

Il sabato sera la partita è stata tutta in salita, vuoi per la superiorità tecnico-atletica degli avversari, vuoi per l’ancora presente difficoltà a tenere le corrette posizioni in campo.

Il risultato finale è di 18-4 per L’Aquila, un po’ pesante ma sostanzialmente giusto.

Le 4 marcature sono state tutte di Steffen Fuglerud. La prima personale, la seconda assistita da Federico De Carlo e le ultime due su passaggio decisivo di Giorgio Rambaldi.

Nella mattina di domenica invece gli avversari sono i Viking Roma.

Solite due linee di movimento, solita sofferenza in campo. In questo caso però il gioco davvero eccessivamente duro dei romani porta la squadra a perdere due elementi preziosi, Andrea Siracusano e Andrea Capra, vittime di infortuni al ginocchio.

Il bollettino di guerra alla fine dei 60 minuti dice 17-2 per Roma. Il primo gol dei Molotov è stato segnato dal solito inarrivabile Steffen, su assist del capitano Rambaldi. Il secondo invece da Federico De Carlo, dopo una splendida galoppata dalla difesa alla porta avversaria.

E’ chiaro che la squadra ha ancora tanto lavoro da fare per raggiungere risultati accettabili, però tenuto conto delle difficoltà logistiche (pochi giocatori e pochi spazi per allenarsi su campo grande) bisogna cercare di vedere il bicchiere mezzo pieno, e cercare di fare un passo alla volta.

Leave a Reply