Buona prestazione e sconfitta di misura nel derby

By aprile 18, 2011News

Domenica 17 aprile è stata una splendida giornata di floorball, con la disputa del derby tra il Floorball Club Milano Molotov e i cugini del QT8 Milano Voltures.

Seppellita definitivamente l'ascia di guerra, le due squadre hanno dato vita a un match avvincente, equilibrato, pieno di emozioni, ma soprattutto corretto, e sancito da un "terzo tempo" post-partita. (O forse nel nostro sport dovremmo chiamarlo "quarto tempo"? Chissà… La cosa importante è che mentre altrove fioccano polemiche e contrasti, noi ci siamo gustati una birra tutti assieme!).

Come arbitri due fischietti d'eccezione, Enrico Agostoni ed Enzo Mallano, che a causa di un buffo effetto di montaggio sono stati forniti proprio dalle stesse due squadre milanesi impegnate a giocare, e che hanno offerto una buona direzione di gara.

I Molotov, presenti in ranghi ridotti e privi di alcuni giocatori di spessore, hanno venduto cara la pelle. 

Nel primo periodo purtroppo partono un po' freddi, e subiscono dopo 5 minuti il primo gol, ad opera dell'ottimo Brambilla, certamente MVP per il QT8.

Nonostante la squadra, ancora alla ricerca di un equilibrio in campo, inizi a creare parecchie occasioni, i rossoblu incassano altri due gol, segnati da Bergamini e di nuovo da Brambilla.  A soli 2 secondi dal primo intervallo però, un tiro potente di Rambaldi, non trattenuto dal portiere, viene ribattuto in rete da Cova.  Si chiude così sul 3-1 la prima frazione di gioco.

Nel secondo periodo il Milano non riesce a sfruttare un power-play, ma trova un secondo gol grazie alla nostra iron-lady Titta, assistita da Cova.   Il match pare perciò riaperto, ma nuovamente i Voltures allungano grazie ancora a Brambilla su passaggio di Moscarello. 

I Molotov continuano a creare sempre più occasioni sottoporta, ma tra pali colpiti da Cova, i tiri fuori di un soffio di Rambaldi e Lejbowicz, quelli parati di Santoro e Ficara, e lo slap-shot sul casco ad opera di Triglia, non si riesce a trovare mai lo specchio della porta. Risultato perciò di 4-2 al termine del secondo tempo.

Nell'ultimo periodo FC Milano riapre nuovamente i giochi, grazie a un corsaro Rambaldi che, in mischia davanti alla porta avversaria, riesce a trovare il back-end vincente.   Poi ancora tante chance di segnare da ambo i lati.  Di nuovo molta sfortuna e una buona chiusura del QT8 sul fronte della porta avversaria, e ottimi interventi difensivi di Lepratto e del nostro portierone sul versante rossoblu.   L'episodio che però chiude il match in negativo per il Floorball Club è il quarto gol personale di "100%100 Brambilla", allo scadere di un box-play difeso con le unghie e con i denti, che lascia i Molotov a giocarsi il tutto per tutto togliendo il portiere e mettendo il sesto giocatore di movimento con soli 2 minuti rimasti.

La squadra non incassa l'empty-net gol, ma non riesce nemmeno a trovare la via del pareggio, chiudendo così sul 5-3 l'incontro. Partita comunque davvero bella, come ha sentenziato anche il – per una volta – folto pubblico intervenuto. 

Il Floorball Club Milano quindi esce a testa alta dal campo perché, come si suol dire, "mancò la fortuna, non il valore".

Prossimo e ultimo appuntamento su Campo Grande per i Molotov, la trasferta vipitenese del 1° maggio, per affrontare i bravi ragazzi dell'ASC Algund Floorball.  Stay tuned…

Domenica, aprile 17 è stata una splendida giornata di floorball, con il derby tra Floorball Club Milano Molotov e QT8 avvoltoi Milano.

Finally buried the "war tomahawk", both teams have set up a thrilling match, balanced, full of emotions, but most important thing really full of fair-play, ended with a "third time" post-game. (Or maybe in our sport have we to call it  "fourth time"? Who knows … The important thing is that while elsewhere rained controversy and conflict, we enjoyed a beer all together!).

As the two referees a couple of "VIP whistles", Enrico Agostoni and Enzo Mallano, that due to a funny montage effect were provided by the same two Milano teams, and who have done a quite good match conduction.

The Molotov, who were missing some of their really effective players, have fought like lions.

In the first period anyway the legs still were unfortunately a bit 'cold, and after five minutes came the first goal, scored by the excellent Brambilla, certainly MVP for QT8.

After that the team, still looking for a balance in the field, started to create several goal chances, but took other two goals, scored by Bergamini and again by Brambilla. At only 2 seconds to the end of the first period, however, a powerful shot of Rambaldi, not held by the goalkeeper, has been rebounded in the net by Cova. Thus the first period ends on 3-1.

In the second period, Milano wasted a power-play, but found a second goal thanking to our iron-lady Titta, assisted by Cova. The match was seeming therefore reopened, but again Voltures extend thei vantage again with a goal of Brambilla, assisted by Moscarello.

The Molotov continued to create more and more goal opportunities, but with poles hitten by Cova, shots really close to the net of Rambaldi and Lejbowicz, saved shots of Ficara and Santoro, and the slap-shot on the goalie mask made by Triglia, noone has been able to find the goal. Therefore the score is 4-2 at the end of the second period.

FC Milan reopened the match again in the last period, thanks Rambaldi, that in melee in front of the opponent's goal, found the winning back-end. Then again a lot of scoring chances on both sides. Again bad luck and a QT8 good closing QT8 in the front of the opponent's goal, and an excellent defensive work of Lepratto and of our goalkeeper in the Molotov slot. The episode that ends the match, however, is the fourth goal of Brambilla after a box-play defended till death, leaving the Molotov to gamble all out by removing the goalkeeper and putting in the sixth playe with only two minutes to play.

The team does not collect the empty-net goal, but cannot even find its way to tie the game, that ends on 5-3.  A really nice game, however, as also stated the – for once – large audience preset at the event.

So the Floorball Club Milan leaves the field happy standing tall, because as the saying goes, "missed the luck, not the value."

Next and final appointment on Big Field for Molotov is the trip to Vipiteno on 1st of May, to face the youngsters of ASC Algund Floorball.  Stay tuned…